A Vetralla, nell’ormai consueta gara denominata “trofeo uomo-cavallo”, si sono affrontati, senza esclusione di colpi, due dei nostri atleti legati da due rivalità diverse: una prettamente sportiva, l’altra di parentela scomoda. Il suocero “manina”, incubo per tutti noi che proviamo a sopravanzarlo ed il genero Marco, l’”ingegnere”, il cui sogno segreto è sempre stato quello di batterlo sul campo in un duello maschio. Ed oggi quel suo sogno si è avverato…battuto nel duello…ma non maschio però! Il “manina” infatti, reduce da un infortunio che lo ha tenuto distante diverso tempo dalle gare, non si è potuto esprimere al meglio. Non potendo usare la sua arma segreta che in tanti di noi conoscono, è stato costretto alla resa. Ma di certo oggi l’ha potuta già ritestare e sarà nuovamente pronto quanto prima a colpire…e so già chi!

Pin It on Pinterest

Shares
Share This