Quando un anno fa sono iniziati gli allenamenti dei nostri giovani atleti, molti erano i dubbi legati al fatto di riuscire a trasmettere loro la passione per delle discipline che richiedono sacrificio, fatica e sudore. Lungo il percorso, inoltre, si sono aggiunte altre difficoltà associate al periodo che stiamo vivendo, alla distanza sociale, ai luoghi in cui ci si poteva allenare.

Col passare del tempo, però, tutte le nostre paure hanno cominciato a dissiparsi ed il merito deve andare alla numerosa partecipazione dei ragazzi ed alla loro voglia di allenarsi e fare sport.

Ieri, 26 giugno, allo Stadio Martelli di Montalto, abbiamo potuto vedere chiaramente cosa vuol dire per un bambino poter partecipare ad una gara di atletica (la prima in assoluto) e siamo riusciti a riscoprire tutte le emozioni ed i sentimenti che in lui riaffiorano.

Abbiamo rivissuto queste sensazioni grazie a Gaia, che è riuscita subito a fare amicizia con una bambina sua “avversaria” e, con altruismo, l’ha incoraggiata mentre insieme hanno corso i 400 mt. (riuscendo a fare, peraltro, un’ottima prestazione); grazie a Veronica, che prima di lanciare la pallina si è abbandonata ad un sincero “mi batte forte il cuore” e che, poi, ha vinto la paura di fare i 400 mt. portandoli a termine con estrema bravura; grazie ad Ilenia (la più piccola dei nostri a partecipare ieri), che – con calma e tenacia – ha tirato fuori una forza “ben nascosta” per lanciare lontanissimo la pallina e per fare un salto in lungo davvero inaspettato e da applausi; grazie a Filippo, che con la sua allegria e con il suo tormentone “ma noi quando gareggiamo?”, ha scagliato la pallina lontano da lui per 19 lunghi metri, candidandosi come nostro miglior lanciatore per i prossimi anni; grazie a Leonardo, che – con forza, grinta e determinazione – ha superato magnificamente l’emozione operando un lancio della pallina strepitoso ed un salto in lungo di quasi 3 metri; con Michelangelo, che con competitività e voglia di eccellere, ha vinto la batteria dei 40 metri e poi, da combattente, ha fatto una rimonta in grande stile sul finale dei 400 metri.

É stato proprio ieri, sulla pista di atletica, che tutte le nostre perplessità iniziali sono state spazzate via dallo sguardo gioioso ed emozionato dei nostri ragazzi, che – con la loro spontaneità – ci hanno ricordato ancora una volta i veri valori dello sport: partecipazione, amicizia, emozione, allegria, tenacia, rispetto dell’ “avversario”, altruismo, riscatto.

Un ringraziamento a tutti coloro che hanno preso parte agli allenamenti di quest’anno, con la certezza di rivederci a settembre e con l’augurio di potervi far partecipare tutti e presto alle prossime gare.

Un ultimo ringraziamento, speciale, ad Alessandro, il nostro istruttore, che con competenza e disponibilità è riuscito a far crescere tutti i partecipanti dei corsi, sia atleticamente che umanamente. GRAZIE!!!

Il presidente (grandissimo) e tutto il Direttivo.

X

Pin It on Pinterest

Shares
Share This